Quarta ed ultima prova Campionato Regionale FMI Puglia 21 Ottobre 2012 - Ruffano (Le)
21/10/2012
pdmx, lun 22 ottobre 2012 - 13:15:00


Quarta ed ultima prova Campionato Regionale FMI Puglia

21 Ottobre 2012 - Ruffano (Le)

Gara

Risultati

Foto

Video




Chiusura in rialzo



la locandina

Una bella giornata, anche se a tratti nuvolosa, ha salutato i presenti sul Crossodromo Li cchiazzi di Ruffano che per l'occasione è stato tirato a lucido. Terreno ottimamente preparato ed irrigato che ha tenuto quasi per tutta la giornata. Il Campionato Regionale FMI Puglia si chiude in rialzo con un sensibile aumento dei piloti in gara (per la precisione 42) sopratutto grazie alla classe Sport che al cancelletto contava ben 21 partenti. Sarà per le elezioni imminenti o per chiudere in bellezza il campionato ma a Ruffano era presente il consigliere nazionale Antonello Bitetti ed il presidente della federmoto Puglia Mino Costabile che come al solito si rimbocca le maniche e si mette al lavoro. In pista anche un gruppo di Enduristi che hanno corso in due manche separate rispetto ai crossisti. Solo cinque i piloti di questa categoria che comunque non si sono risparmiati e sopratutto con i duelli tra Quarto e Faiulo hanno animato la gara. Tutto è filato liscio tranne per l'infortunio al ginocchio di Fabio Panico che ha spinto il direttore di gara, Stefania Gemma, ad esporre la bandiera rossa. Il tempo di soccorrere lo sfortunato pilota e la gara e ripresa senza altre interruzioni sino ad arrivare alle premiazioni, saluti finali e tutti a casa. Andiamo a vedere come sono andate le gare...

Piero Dalena


Parola al presidente del MC Salento MotoRacing:

"Approfitto di questo bellissimo sito per ringraziare pubblicamente le poche persone che con il proprio lavoro e tanta passione hanno reso possibile in data 21.10.2012 , lo svolgimento della 4° PROVA DEL CAMPIONATO REGIONALE MX F.M.I. sul crossodromo "LI CCHIAZZI" di Ruffano (Le). In primis ringrazio Marcello NUZZO (gestore del crossodromo), Giuseppe MERAGLIA e Santo VANTAGGIATO (genitori di piccoli piloti), che con la loro disponibilità ed il loro lavoro (olio di gomito) hanno reso possibile la buona riuscita della manifestazione. Un ringraziamento speciale va al pilota Fernando FAIULO che con il suo trattore e la sua esperienza ha preparato al TOP un terreno che solo qualche giorno prima era duro come l'asfalto (forse non è riuscito a ad arrivare primo in gara perchè stanco dei due giorni passati sul trattore sotto al sole!!!!). Penso che tutti gli organizzatori di eventi vorrebbero al proprio fianco dei collaboratori così. Ringrazio il Direttore di gara Stefania GEMMA e le sue collaboratrici che hanno lavorato al meglio contribuendo al regolare svolgimento della manifestazione senza nessuna lamentela da parte di nessuno. In fine ringrazio il Presidente del CO.RE Puglia F.M.I. nella persona di Mino COSTABILE, perchè invece di starsene dietro una scrivania in giacca e cravatta, come avrebbero fatto o fanno la maggior parte dei Presidenti, si presentava sul campo alle ore 08.00 e vedendici in difficoltà si metteva a disposizione gestendo al meglio la segreteria di gara e non solo, rimanendo con noi fino al tramonto. Esprimo gratitudine verso tutti i piloti vicini e lontani, crossisti ed enduristi, che si sono dati battaglia in tutte le mance dando spettacolo di fronte pubblico numeroso accorso per l'occasione.
Mi dispiace per quei piloti che prima a loro insistente richiesta hanno voluto inserite nel contesto due categorie dedicate alla loro disciplina e poi hanno disertato la nostra gara ( molti a non più di 10 Km da casa) per partecipare ad una gara non di campionato, in Campania facendo così più di 800 Km di strada, alla faccia della crisi. (non è una critica!!!)

Spero che tutti i presenti si siano divertiti e che abbiano passato con noi una bellissima giornata di sport e spensieratezza.
Arrivederci in giro sui campi di gara.



Un appassionato di MOTOCROSS
presidente del motoclub SALENTO MOTORACING
Tony MELISSANO #14"


MINICROSS
(65 ed 85 cc)

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Dieci i minicrossisti dietro al cancelletto del crossodromo "licchiazzi", di questi otto (6 senior e due junior) in sella alle 85 e due sulle ancor più piccole 65 (un cadetto ed un debuttante). Al primo via il più lesto di tutti è lo junior Giulio Meraglia (Ktm 85) che precede il diretto rivale Stefano Gravante (Ktm), il senior Alessio Negro (Honda 150 4T) ed i piccoli Matteo Vantaggiato (KTM 65 - cadetti) e Michele Gaballo (KTM 65 - debuttanti - in foto). Sul primo salto transita Meraglia, poi Negro, Gravante, Vantaggiato, Gaballo ed il senior Elia Giaffreda (KTM 85).

A metà giro Gaballo ha perso due posizioni a vantaggio di Giaffreda ed il rimontante Alessandro Petrelli (KTM 85 - Senior).

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Il piccolo Vantaggiato (in foto) resiste incredibilmente ai senior ed al termine del rettilineo di partenza del secondo giro è ancora davanti a Giaffreda e Petrelli. Segue l'altra piccola peste Gaballo che tiene dietro ed a debita distanza i più grandi Caroli, Toraldo e Giulia Litti. Giaffreda riesce a superare Vantaggiato salendo in quarta posizione assoluta. Qualche altra curva ed anche Petrelli riesce a superare Vantaggiato che scende in sesta posizione assoluta ma rimane sempre il primo delle 65cc. Durante il terzo giro Petrelli raggiunge e supera Giaffreda e sul rettilineo di partenza attacca Gravante.

Negro sbaglia e scende in settima posizione. Al quinto passaggio Meraglia è sempre in testa con un bel pò di vantaggio su Petrelli, Giaffreda e Gravante che ha perso un'altra posizione. Passano diversi giri e le prime posizioni non variano. Sul finire della manche Vantaggiato raggiunge Gravante e senza timore prova a passarlo, la cosa non gli riesce e si deve "accontentare". La manche termina quindi con Meraglia vincitore davanti a Petrelli (primo tra i senior), Giaffreda, Gravante, Vantaggiato, Negro che ha recuperato una posizione ai danni di Gaballo.

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Seconda manche: L'holeshot è di Meraglia che sembra avere l'intenzione di replicare il risultato di gara1. Dietro di lui ci sono Giaffreda, Negro, Gravante (in foto) e Vantaggiato. A metà giro, Petrelli partito nuovamente male ha recuperato diverse posizioni ed è in quarta piazza davanti a Vantaggiato che ha superato Gravante. Gravante non ci stà, attacca Vantaggiato, lo affianca ma Matteo resiste. Al secondo giro i primi quattro sono vicini e tuttò può succedere, seguono Vantaggiato e Gravante in piena bagarre e più arretrato l'altro 65, Gaballo.

Durante il terzo giro Petrelli ha la meglio su Negro e sale in terza posizione; Gravante porta l'attacco decisivo a Vantaggiato e sale in quinta posizione. Passano altri tre giri con i quattro al comando ancora vicinissimi ma a posizioni invariate. Petrelli riesce a superare Giaffreda e si porta all'attacco del leader Meraglia.

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Meraglia scivola e perde diverse posizioni scendendo in sesta posizione dietro a Vantaggiato e soprattuto al diretto rivale Gravante. La cosa però sfugge al direttore di gara che continua a considerarlo primo. Le prime tre posizioni si stabiliscono e Meraglia scivola ancora. I primi fanno un giro in più per il problema su mensionato, il direttore viene avvertito dell'errore e finalmente espone la bandiera a scacchi a Petrelli (in foto), Giaffreda, Negro, Vantaggiato e Gravante. L'assoluta virtuale và quindi a Petrelli, primo tra i senior che divide il podio con Giaffreda e Negro. Gravante sale sul gradino più alto del podio degli Junior davanti a

Meraglia che paga caro l'errore della seconda manche. Menzione particolare per il debuttante Vantaggiato ed il cadetto Gaballo che hanno tenuto dietro piloti di categoria e moto superiori.


SPORT e SPORT New

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Tanti i piloti che hanno preso parte alle manche dedicate ai piloti dotati di tessera sport. Per la precisione 23 i piloti dietro al cancelletto di cui 15 della Sport New. Al primo start Salvatore Vantaggiato (Honda 450) parte come un razzo, alle sue spalle ci sono Donato Mondatore (Yamaha 250 2T - New), Gianni Muci (KTM), Damiano Prete (KTM - in foto) e Simone Finguerra (Honda). Diversi i contatti sulla prima curva ma fortunatamente restano tutti in piedi. Al primo salto Prete è già davanti a Muci in terza posizione. Sesto in sella ad una Suzuki 125 Simone Presta. A metà giro Vantaggiato è sempre in testa, seguito da Prete che ha

superato anche Mondatore. Seguono Finguerra, il rimontante Salvatore Leopizzi e Muci che ha perso due posizioni. Prima che termini il primo giro Prete raggiunge Vantaggiato e comincia a pressarlo e Leopizzi guadagna un'altra posizione ai danni di Finguerra. Gaetano Quarta (Honda), il secondo della classe New è in settima posizione assoluta alle spalle di Muci. A metà del secondo giro Fabio Panico cade e si infortuna probabilmente il ginocchio. Il pilota è a bordo pista ma per raggiungerlo i medici devono attraversare la corsia e quindi il direttore espone e fà esporre la bandiera rossa. Bandiera che i più ignorano o fanno finta di non vedere. Si riesce a fermare tutti i piloti e riparte la procedura di partenza. Vantaggiato si ripete e parte nuovamente al comando, dietro di lui ci sono Leopizzi, Mondatore, Muci e Prete. Muci è costretto ad allargarsi, và fuori pista e perde un sacco di posizioni. Al primo salto Prete è già secondo alle spalle di Vantaggiato, seguono Leopizzi, Mondatore, Damiano Negro e Clemens D'Amico (Yamaha - New). Prima del termine del primo giro Clemens viene superato sia da Daniele Timo (Ktm) che da Mario Quarto (Yamaha). Nel corso del secondo giro, i due appena nominati, vengono raggiunti dal rimontante Muci. Quarto si gira in una curva e fà spegnere il motore. Prime posizioni ancora invariate con Vantaggiato che resiste agli attacchi di Prete. Già dal quarto giro cominciano i doppiaggi ed i primi due hanno un pà di margine su Leopizzi. Vantaggiato comincia ad accusare lo scarso allenamento e Prete passa a condurre. Nello stesso giro (il quinto) anche Negro guadagna una posizione ai danni di Mondatore che rimane comunque il primo della classe Sport New. Vantaggiato viene raggiunto e successivamente superato da Leopizzi che guadagna così la seconda piazza. Vantaggiato non ci stà e prova a riprendersi la posizione. La manche termina con Prete in monoruota, poi arrivano Leopizzi e Vantaggiato, poi Negro e distanziato anche Mondatore che resta il primo della New.

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Parte la seconda manche con Muci che è davanti ma all'esterno, all'interno c'è Vantaggiato, al centro Mondatore (in foto), poi Prete che è all'esterno e Quarta all'interno. A metà giro Muci è in testa seguito da Mondatore, Prete, Vantaggiato, Quarto e Leopizzi. Durante il giro Prete supera Mondatore salendo in seconda posizione. Al terzo giro Prete è in testa seguito da Muci, Mondatore, Vantaggiato, Leopizzi e Quarto. Negro è settimo seguito da Pierpaolo Peluso (Honda). Nella tornata successiva Vantaggiato raggiunge e supera Muci portandosi in seconda posizione. Leopizzi sale in quarta posizione ai danni di Mondatore che

precede Quarto, Negro e Quarta. Nel giro seguente Leopizzi supera anche Muci e si mette all'inseguimento di Vantaggiato. Prete scappa via e và a vincere anche questa manche. Vantaggiato chiude secondo manche e gara davanti a Leopizzi (terzo sul podio). Il podio finale della New vede salire sul gradino più alto Mondatore, con lui ci sono Quarta (2°) e Sandro Minerba (ktm).
Peccato non poter vedere anche i punteggi dei piloti che non sono andati a podio.


ENDURO

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Solo cinque i piloti in gara di questa categoria che è stata aggiunta per il volere dei piloti stessi ma le cose non sono andate come avrebbero dovuto (se non l'avete fatto, leggete il commento del presidente del MC Salento Motoracing che trovate in alto). Al primo via Francesco Marseglia (Yamaha) è l'autore dell'holeshot, alle sue spalle ci sono Luigi Quarto (Yamaha - in foto), Emilio Nocco (Husqvarna). Fernando Faiulo (KTM 125) che era penultimo, supera Nocco ed al primo salto è terzo; Cristian Sabato Kawasaki) partito ultimo supera Nocco e sale in 4° posizione. Faiulo in meno di metà giro riesce a superare sia Quarto che Marseglia

portandosi al comando. Prima che termini il giro e precisamente sul penultimo panettone, Ginetto Quarto supera Marseglia e si mette all'inseguimento di Faiulo che nel frattempo ha guadagnato diversi metri. Nel secondo giro però Quarto commette un errore e riscende in quarta posizione dietro Sabato, salito in seconda posizione, e Marseglia. Faiulo sembra rilassarsi e viene raggiunto da Sabato e da Quarto che si è liberato velocemente di Marseglia. Quarto supera Sabato ed affianca Faiulo sul rettilineo di partenza. Fernando resiste e comincia un duello che durerà per tutta la gara. Nella tornata successiva Nocco raggiunge Marseglia e lo supera soffiandogli la quarta posizione. I due di testa allungano su Sabato che è saldamente in terza posizione. Passa ancora un altro giro e Quarto dà la zampata vincente che lo porta al comando della corsa. Faiulo non ci stà e si incolla a Ginetto, ci prova in tutti i modi ma Quarto è il primo a tagliare il traguardo. Bella la stretta di mano tra i due non appena finita la manche. Sabato chiude terzo davanti a Nocco e Marseglia che sul finale ha calato vistosamente il ritmo.

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Seconda manche: Come nella prima, Marseglia e Quarto non fanno il giro di ricognizione e mentre gli altri lo effettuano si posizionano già al cancelletto. Arrivano gli altri, bandiera verde e giù il cancello. Questa volta è Quarto a partire in testa, dietro di lui Marseglia e Nocco. Faiulo, partito penultimo, guadagna velocemente due posizioni superando sia Nocco che Marseglia e si mette all'inseguimento di Quarto. Dietro è bagarre tra Nocco e Sabato. Nel secondo giro Faiulo che aveva raggiunto Quarto lo supera e passa a condurre. Alle spalle dei due c'è il terzetto capeggiato da Marseglia. Per diversi giri la

situazione non cambia, poi Sabato passa in terza posizione superando prima Nocco e poi Marseglia. Francesco (Marseglia ndr) cede anche a Nocco scendendo in ultima posizione. A soli due giri dal termine, Faiulo che stava riuscendo a tenere dietro Quarto, subisce la foratura della ruota posteriore ed il successivo sorpasso di Quarto. Nocco raggiunge Sabato, prova a passarlo all'interno ma Sabato resiste. Quarto và a vincere anche la seconda manche, Faiulo prosegue nonostante la foratura e chiude secondo. Il duello tra Sabato e Nocco vede il primo vincitore.
Gara quindi a Quarto che sale sul gradino più alto insieme a Faiulo e Sabato.


MX1, MX2 e 125

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Solamente sette i piloti che hanno corso queste due manche. Per la precisione due piloti della 125, Jacopo Andrea Schito (in foto) e Nico Masciullo (entrambi su KTM), Pierluigi Andriani (KTM) per la MX2 New, Marcello Carrisi (Honda) per la Under21, Stefano Di Gennaro (KTM) per la MX2 Over21 e Vito Marseglia (Kawasaki) e Tommaso Tronci (KTM) per la MX1. Al primo start Masciullo ha problemi alla pinza del freno bloccata e rimane al cancelletto. Tra i cinque rimasti il migliore in partenza è Schito affiancato da Di Gennaro e seguito da Carrisi e Marseglia. Di Gennaro tiene aperto e sul primo salto è lui il primo a volare. Lo seguono Schito, Carrisi, Marseglia, Andriani e Tronci. Schito pressa Di Gennaro ed i due guadagnano terreno nei confronti di Carrisi. Nel secondo giro Di Gennaro si stende e Marseglia non lo riesce ad evitare cadendo anche lui. Via libera quindi per Schito che chiuderà "tranquillamente" la manche in prima posizione. Marseglia è il primo a ripartire ed è penultimo davanti a Di Gennaro. Nel terzo giro, una volta risolti i problemi al freno, parte Masciullo che non può far altro che usare il resto della manche come allenamento e per vedere se il freno è ok. Marseglia recupera terreno, raggiunge e supera prima Tronci e poi Andriani. Recupera anche Di Gennaro che raggiunge e supera Tronci salendo in quinta posizione ma Andriani (il quarto) è parecchio

lontano. Schito continua a martellare e riesce addirittura a doppiare Di Gennaro che sportivamente gli lascia strada. Altre due tornate e la manche giunge al termine con Schito vincitore davanti a Carrisi e Marseglia.

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Seconda manche: L'Holeshot è di Di Gennaro che precede Marseglia, Schito ed Andriani. Alla terza curva Carrisi (in foto) supera Andriani e sale in quarta posizione. Alla penultima curva del secondo giro Marseglia attacca e passa Di Genanro all'esterno. Nel corso del terzo giro Di Gennaro subisce anche il sorpasso di Schito che si porta all'attacco di Marseglia. Marseglia resiste agli attacchi di Schito ma al termine della tornata successiva cede e scende in seconda posizione. Schito scappa via e lascia Marseglia e Di Gennaro a lottare per la conquista della seconda posizione, più indietro segue Carrisi ed ulteriormente distanziato Andriani. Di Gennaro riesce a superare Marseglia e si prende la seconda posizione. Passano i giri e Marseglia viene raggiunto da Carrisi. Marseglia reagisce e si tiene la posizione sino al termine. Sui podi di fine gara troviamo il vincitore assoluto virtuale Schito che ha vinto entrambe, secondo Masciullo. Unico altro podio con almeno due piloti quello della MX1 che vede Marseglia trionfare su Tronci.

 

Inviate il VOSTRO Commento via mail o tramite messaggio in facebook..

Testa


Classifiche di giornata

CLASSIFICA MINICROSS Cadetti

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M Tot.

1

11

GABALLO MICHELE SALENTINO KTM 25 25 50


CLASSIFICA MINICROSS Debuttanti

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M Tot.

1

9

VANTAGGIATO MATTEO KTM 25 25 50


CLASSIFICA MINICROSS 85 Junior

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M Tot.

1

30

GRAVANTE STEFANO SALENTO MOTORAC. KTM 22 25 47

2

19

MERAGLIA GIULIO SALENTO MOTORAC. KTM 25 22 47

CLASSIFICA MINICROSS 85 Senior

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M Tot.

1

234

PETRELLI ALESSANDRO SALENTINO KTM 25 25 50

2

45

ELIA GIAFFREDA SALENTO MOTORAC. KTM 22 22 44

3

15

NEGRO ALESSIO SALENTO MOTORAC. HONDA 150 20 20 40

4

423

CAROLI GIANLUCA TARANTO OFF ROAD KTM 18 18 36

5

122

TORALDO RICCARDO S.A.C.E HONDA 150 16 16 32

6

6

LITTI GIULIA S.A.C.E. Kawasaki 15 15 30

CLASSIFICA SPORT

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M

1

17

PRETE DAMIANO SALENTO MOTORAC. KTM 25 25

2

22

VANTAGGIATO SALVATORE SALENTO MOTORAC. SUZUKI 20 22

3

7

LEOPIZZI SALVATORE SALENTO MOTORAC. HONDA 22 20

...

...

IL RESTO DELLA CLASSIFICA NON E' PERVENUTO! ... ...

...

2

NEGRO DAMIANO SALENTO MOTORAC. KTM ... ...

...

5

MUCI GIANNI LIZZANELLO SALENTO M. KTM ... ...

...

43

PELUSO PIERPAOLO LIZZANELLO SALENTO M. HONDA ... ...

...

94

FINGUERRA SIMONE SALENTO MOTORAC. HONDA ... ...


CLASSIFICA SPORT NEW

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO Tot

1

1

MONDATORE DONATO WOLF & FOX YAMAHA 250 2T 50

2

3

QUARTA GAETANO GRECIA SALENTINA HONDA 40

3

92

MINERVA SANDRO LIZZANELLO SALENTO M. KTM 38

4

35

PALMIERI GIUSEPPE WOLF & FOX KTM 125 35

5

16

CAVALERA GIOVANNI SALENTO MOTORAC. HONDA 125 34

...

...

IL RESTO DELLA CLASSIFICA NON E' PERVENUTO! ... ...

...

10

PANICO FABIO NITRO KTM ... ...

...

21

D'AMICO CLEMENS SALENTO MOTORAC. YAMAHA ... ...

...

31

PRESTA SIMONE GRECIA SALENTINA SUZUKI ... ...

...

56

CAPUTO ANTONIO NITRO YAMAHA ... ...

...

70

GIAFFREDA GIUSEPPE SALENTO MOTORAC. HONDA ... ...

...

77

SPIRI LUCA NITRO KTM ... ...

...

333

TIMO DANIELE NITRO KTM ... ...

...

775

QUARTO MARIO LIZZANELLO SALENTO M. YAMHA ... ...

...

815

SPAGNOLO GIANLUCA LIZZANELLO SALENTO M. SUZUKI ... ...


CLASSIFICA ENDURO

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M Tot.

1

220

QUARTO LUIGI TARANTO OFF ROAD YAMAHA 25 25 50

2

106

FAIULO FERNANDO S.A.C.E. KTM 125 22 22 44

3

109

SABATO CRISTIAN NITRO KAWASAKI 20 20 40

4

204

NOCCO EMILIO MELPINO HUSQVARNA 18 18 36

5

216

MARSEGLIA FRANCESCO GROTTAGLIE YAMAHA 16 16 32


CLASSIFICA 125

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M Tot.

1

154

SCHITO JACOPO ANDREA S.A.C.E. KTM 25 25 50

2

151

MASCIULLO NICO LIZZANELLO SALENTO M. KTM 22 22 44

CLASSIFICA MX2 NEW

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M Tot.

1

333

ANDRIANI PIERLUIGI WOLF & FOX KTM 25 25 50

CLASSIFICA MX2 Under21

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M Tot.

1

26

CARRISI MARCELLO WOLF & FOX HONDA 25 25 50


CLASSIFICA MX2 Over21

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M Tot.

1

46

DI GENNARO STEFANO WOLF & FOX KTM 25 25 50


CLASSIFICA MX21

Pos.

Num.

CONDUTTORE MOTOCLUB MOTO 1° M. 2° M Tot.

1

101

MARSEGLIA VITO WOLF & FOX KAWASAKI 25 25 50

2

222

TRONCI TOMMASO S.A.C.E. KTM 22 22 44

Testa



Foto


Qui le foto di Piero Dalena

Inviate le VOSTRE foto (possibilmente di buona qualità) via mail


VIDEO

Sport e Sport New


Enduro


MX1 - MX2 - 125



Torna alle news

Testa





questo oggetto è tratto da PDMX.it il Motocross in Puglia e non solo...
( http://www.pdmx.it/e107_plugins/content/content.php?content.314 )