7^ Prova Regionale MX UISP Puglia - Vico del gargano 03/06/12

pdmx, lun 04 giugno 2012 - 13:20:00


7^ Prova Regionale MX UISP Puglia

3 Giugno 2012 - Vico del Gargano (FG)

Gara

Risultati

Foto




Si ritorna a Vico del Gargano



la locandina

L'ultima gara corsa sullo storico circuito di Vico del Gargano risale a due anni fà, è stata organizzata sempre dal Cerrogrosso ma sotto la bandiera della FMI ed il numero di iscritti era solo di 33 piloti. Da allora la pista è rimasta praticamente invariata e nonostante il ripristino dell'impianto di irrigazione si è corso con la polvere. Il terreno che è duro e pieno di pietre per natura, a prima vista non è stato preparato, era compatto e con canali e buche già presenti prima ancora di partire con le prove. Quindi i pochissimi partecipanti (solo 31, nuovo record negativo per la pista) hanno corso su un tracciato praticamente monotraiettoria ed alla cieca. Sarà la distanza, sarà per il caldo, sarà per la crisi economica o per tutte le cause insieme ma sembra che il motocross stia lentamente morendo e speriamo di vedere presto una inversione di tendenza vedendo più iscritti alle gare e più praticanti. A nostro avviso (ed anche dei piloti intervenuti) qui si dovrebbe correre in Inverno ed i salti dovrebbero essere tutti allungati per scongiurare i frequenti fondocorsa delle sospensioni in fase di atterraggio. A causa del ritardo delle ambulanze e del personale di servizio (soccorso/sbandieratori) giunto da Ginosa (Ta), le prove sono cominciate con quasi un'ora di ritardo e precisamente alle 11 e 20. Si sono corse quattro gare dove sono stati raggruppati i minicrossisti, gli Hobby sia MX2 che MX1, tutti gli Amatori ed una dedicata agli Esperti ed Agonisti. Diverse forature hanno condizionato i risultati delle manche che andiamo a descrivere di seguito. Comunque, al di là di tutto, i partecipanti si sono divertiti (il motocross è anche questo) e gli assenti hanno sempre torto.


MINICROSS
(65 ed 85 cc)

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Due solamente i minicrossisti presenti a Vico Del Gargano (Fg). Nella prima manche Carlo Armillotta (KTM - in foto) parte subito al comando, Filippo Laporta si incastra al cancelletto, riparte subito ma è costretto ad inseguire. Armillotta ne ha di più e vince la manche con notevole vantaggio su Laporta.
Nella seconda manche Laporta parte meglio ma Armillotta è il primo ad arrivare alla prima curva. Alla terza curva Armillotta ha già diverso vantaggio ed i due minicrossisti fanno praticamente una gara in solitaria. Manche nuovamente ad Armillotta che si aggiudica così la gara.

I due sono i primi in campionato ed hanno rispettivamente 120 e 105 punti. Seguono tre piloti a 60 punti che praticamente hanno fatto e vinto solo la gara più vicina a casa.


HOBBYCROSS MX1 e MX2

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Solamente sette i piloti di queste due categorie divisi in 5 MX2 e 2 MX1. La prima manche parte alle 12.40 con Elia Ranieri (Honda MX2) al comando seguito da Angelo De Luca (Honda 125), il padrone di casa Libero Rutigliano (Yamaha 125) e Gianfranco D'Errico che per l'occasione corre con una Yamaha 450 (ad Ascoli Satriano ha corso con una Yamaha 125). De Luca supera velocemente Ranieri e si porta al comando, Luigi Caruso (Honda MX1) recupera e si porta in quarta posizione davanti al diretto rivale D'errico. Il primo giro termina con De Luca al comando seguito da Rutigliano, Ranieri, Caruso e D'Errico che nel

giro seguente viene superato da Giampietro Boccardo (Honda MX2). Sempre nel secondo giro Rutigliano sferra l'attacco decisivo e si porta al comando che non lascierà sino al termine della manche. Nel finale Ranieri commette un errore e diventa l'ultimo della MX2. La manche termina quindi con Rutigliano primo, De Luca secondo, Caruso terzo assoluto ma primo della MX1, Boccardo e Laera rispettivamente terzo e quarto della MX2, D'errico (2° della MX1) e Ranieri.

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

L'holeshot della seconda manche è di De Luca che al primo salto è davanti a Francesco Laera (Yamaha 125), Luigi Caruso (in foto), Boccardo e Rutigliano che dopo poche curve supera Boccardo ed attacca Caruso. Al secondo giro in testa c'è sempre De Luca, seguito da Laera, Rutigliano, Caruso e Ranieri. Laera pressa De Luca che cede e che deve anche guardarsi le spalle da Rutigliano. A poco dal termine, dopo una bella bagarre, Rutigliano riesce a superare De Luca e termina secondo. Quarto ma primo della MX1 Caruso e quinto Ranieri. La gara và quindi a Rutigliano che divide il podio con Laera e De Luca. Il podio della MX1 vede Caruso sul gradino più alto accompagnato da D'Errico.


AMATORI MX2 e MX1

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

L'unico Amatore in sella ad una MX1, Giovanni Trivisonno (Honda), ha corso insieme agli otto piloti della MX2. Michele Mazzone (Ktm) parte come una molla ma all'uscita della prima curva, probabilmente per una accellerata di troppo, si gira e cade rischiando di essere investito dagli altri otto piloti che gli erano alle spalle. Fortunatamente tutti lo evitano e riparte a testa bassa. In testa c'è Marco Bonfrate (Honda) seguito da Luigi Caposiena (Suzuki - in foto), Vito Lisi (Ktm 125), Trivisonno e Carlo Seccia (Suzuki 125). Caposiena sistema rapidamente la pratica Bonfrate e si porta al comando.

Prima che termini il primo giro Trivisonno commette un errore perdendo due posizioni a vantaggio di Seccia e Domenico Quarta (Honda). Durante il secondo giro la moto di Bonfrate si spegne in curva e prima che Marco riesca a metterla in moto viene superato da tutti. Caposiena guida la corsa davanti a Lisi, Seccia, Trivisonno e Quarta. Quarta che prima viene superato dal rimontante Mazzone e poi scivola sulla curva che precede il "salto del tunnel", Gaetano riparte velocemente ma Vincenzo Leuzzi (Yamaha) lo supera ugualmente. Tra i due nasce un bel duello che durerà diverse tornate. Caposiena ha un bel vantaggio ma il secondo Lisi, ha Seccia con il fiato sul collo. I due si toccano ed avvantaggiano Trivisonno che sale in seconda posizione assoluta. Seccia a causa del contatto cade ed è costretto a ripartire dal fondo del gruppo. Bonfrate raggiunge Liuzzi e Quarta, supera velocemente Quarta ma non riesce a fare altrettanto con Liuzzi che mantiene la quinta pozione assoluta. Riepilogando, Caposiena vince davanti a Trivisonno (1° della MX1), Lisi, Mazzone e Leuzzi.

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

L'Holeshot della seconda manche è di Caposiena, alle sue spalle ci sono Giovanni Trivisonno (in foto), Bonfrate, Leuzzi e Mazzone. Leuzzi viene superato da Mazzone e deve difendersi anche dagli attacchi di Seccia che riesce a superarlo. Dopo circa quattro minuti di gara Trivisonno supera Caposiena portandosi al comando e Seccia supera Mazzone guadagnando la quarta posizione assoluta (3° MX2). Mazzone rallenta ancora, a causa della ruota posteriore forata, e viene raggiunto e superato da Quarta. Ad un giro dal termine la gara è sempre nelle mani di Trivisonno che precede, Caposiena e Seccia che ha guadagnato un'altra posizione ai danni di Bonfrate, Lisi dopo una buona rimonta è salito in quinta posizione. La manche và a Trivisonno (1° MX1) seguito da Caposiena (1° MX2), Seccia, Bonfrate e Lisi rispettivamente secondo, terzo e quarto della MX2.

La gara della MX1 và indubbiamente a Trivisonno (unico rappresentante della classe) che ha dimostrato con i fatti di saperci fare vincendo l'assoluta virtuale. Il gradino più alto del podio della MX2 è meritatamente di Caposiena autore di un primo e secondo posto assoluto, secondo Lisi che precede Bonfrate, Seccia e lo sfortunato Mazzone.


ESPERTI (MX2 e MX1) e AGONISTI (MX2 e MX1)

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Ben quattro le categorie dietro al cancelletto di queste due manche ma solo tredici i piloti divisi in sette Esperti MX2, un solo Esperto MX1, Francesco Galione (Honda in foto), quattro Agonisti MX2 ed il solo Vito Marseglia (Kawasaki) a rappresentare la MX1. La prima partenza vede in Antonio Meale (Suzuki - Agonisti MX2) il Leader, dietro di lui ci sono Marcello Carrisi (Agonisti MX2), Marco Margiotta (Agonisti MX2 - Honda), Claudio Pignoli (Agonisti MX2 - Yamaha) e Marseglia. Il primo degli Esperti MX2 è Domenico Tozzi (Honda) che precede il diretto rivale Donato Grieco (Ktm).

La vita per chi stà nelle retrovie è ulteriormente complicata dalla presenza della temuta polvere.

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Il primo giro si conclude con le prime cinque posizioni invariate; al sesto posto sale l'esperto Antonio Deluca che precede Grieco (in foto) e Tozzi. Successivamente Pignoli si porta in seconda posizione davanti a Marseglia, Margiotta e Carrisi che ha perso due posizioni; il terzo degli Esperti è Marco Cretì (Honda) seguito da Tozzi e Davide Citiso (Yamaha). Nella Tornata successivo al comando troviamo Pignoli, Meale, sceso in seconda posizione, deve difendersi dagli attacchi di Marseglia che lo passerà nel giro seguente.

Marseglia ha strada libera e comincia a recuperare terreno su Pignoli. Margiotta è incollato a Meale, lo pressa e dopo alcuni giri lo supera guadagnando la terza posizione assoluta. Pignoli taglia vittorioso il traguardo davanti a Marseglia che sul finale fora la ruota posteriore, Margiotta (2° Ago MX2), Meale (3° MX2), Carrisi ed il primo tra gli Esperti MX2, De Luca che precede Grieco e Cretì.

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Nella seconda manche il più lesto in partenza è Marseglia che è seguito da Grieco, Antonio Meale (in foto), De Luca e Pignoli. Meale riesce subito a superare Grieco portandosi in seconda posizione; contemporaneamente Carrisi sale in quarta posizione davanti a De Luca e Pignoli. Dopo il primo giro le posizioni rimango invariate tranne che per Margiotta salito in quinta posizione davanti a De Luca e Pignoli. Marseglia guadagna secondi preziosi ma la lotta per il secondo posto è serrata e tutto può accadere; Pignoli supera De Luca e si porta all'attacco di Margiotta.

Meale riesce a guadagnare un pò di metri su Grieco e Carrisi che sono sempre vicinissimi.

Clicca qui per vedere le foto di questa categoria

Margiotta riesce a superare sia Carrisi che Grieco guadagnando la terza posizione assoluta (2° della MX2 Agonisti). Dopo circa 11 minuti di gara, De Luca è quarto assoluto davanti a Carrisi e punta a raggiungere il diretto rivale Grieco. Carrisi successivamente perde un'altra posizione a vantaggio di Pignoli. Dopo altri due minuti Carrisi prende la via dei box, non sappiamo se per problemi alla moto o fisici ma a giudicare dalla gamba destra a penzoloni, crediamo che il problema stia lì e speriamo non sia nulla di grave. A due giri dal termine Vito Marseglia (in foto) è arrivato a doppiare sino al settimo e continua a spingere. Nell'ultimo giro De Luca raggiunge Grieco che gli resiste nonostante la ruota posteriore forata! Manche vinta quindi da Marseglia, secondo ma primo tra gli Agonisti MX2 Meale che precede il diretto rivale Margiotta e gli Esperti MX2 Grieco e De Luca. Sesto ma terzo tra gli Agonisti MX2 Pignoli. Tozzi è terzo nell'Esperti MX2.
L'assoluta di gara và virtualmente a Marseglia che si aggiudica la Agonisti MX1, bella gara di Meale che sale sul gradino più alto del podio della MX2 Agonisti insieme a Pignoli e Margiotta. Meale è Pignoli hanno ottenuto lo stesso numero di punti (52) ma il primo vince la gara grazie alla discriminante secondo la quale in caso di piloti a pari punti viene premiato chi ha ottenuto il miglior risultato

nella seconda manche. A pari punti (55) troviamo anche Grieco e De Luca con il primo che si aggiudica il "GP" della Esperti MX2, terzo Tozzi che precede di soli due punti Cretì. A Galione và la Esperti MX1.

Inviate il VOSTRO Commento via mail o tramite messaggio in facebook..

Testa


Classifiche di giornata






Testa



Foto


Qui le foto di Piero Dalena

Inviate le VOSTRE foto (possibilmente di buona qualità) via mail



Torna alle news

Testa





questo oggetto è tratto da PDMX.it il Motocross in Puglia e non solo...
( http://www.pdmx.it/e107_plugins/content/content.php?content.302 )